Dreadnought

La Dreadnought è senza dubbio la chitarra più nota e copiata della storia di questo strumento. Nasce in casa Martin nel lontano 1916 costruita per la Oliver Ditson Company di Boston. Ha un corpo largo e le fasce alte; il suo suono è potente e profondo. Il corpo è squadrato con dei fianchi appena accennati. Si dice che questa forma fu scelta da Martin per facilitare la piegatura delle fasce ed evitare che il personale addetto ne rovinasse in quantità. La D trovò immediato riscontro sul mercato, fu adottata da gran parte dei chitarristi country per i suoi bassi potenti, atti ad accompagnare la voce del cantante. A distanza di 95 anni è ancora la chitarra più venduta. Sfogliate qualsiasi rivista e ci troverete una Dreadnought. Avete mai visto Neil Young senza la sua D45? e che dire di Crosby, Stills & Nash? potremmo continuare riempendo pagine e pagine di nomi più o meno famosi. Costruita in materiali diversi e con decorazioni diverse, ha mantenuto una tipologia costruttiva praticamente inalterata da quasi un secolo. Il suo suono è inconfondibile! Il modello che vedete rappresentato è la mia ultima realizzazione: ha un top in Sitka, fasce e fondo in Honduran Mahogany, il ponte e tastiera in ebano. Questo modello si rifà, da un punto di vista costruttivo, alle Martin pre-war, costruite negli anni ’30 ’40. Gli spessori dei legni sono ridotti e la struttura interna (catene) allegerita. A me piace proporla in mogano per il suo suono e per la prontezza dell’attacco. Non a caso la D in mogano è la preferita dai pickers americani, da Norman Blake a Doc Watson. Provatela!

Top in Sitka, fasce e fondo in Honduran Mahogany, tastiera e ponte in Ebano.


A richiesta:

Top: Adirondak, Abete Val di Fiemme, Sitka bearclaw, Cedro, Redwood, Sinker redwood

Back & Sides: Koa, Acero marezzato, Ziricote, Palissandro Brasiliano, Palissandro Madagascar, Palissandro Indiano

Galleria